In Consiglio Comunale a Firenze si ricorda Rossella

Rossella Casini, Agostini (Pd): “Diventi simbolo e intitoliamole una Casa dei diritti umani delle donne”

“Uccisa da un potere mafioso, la ‘ndrangheta, uccisa come donna da un potere maschilista, uccisa per amore e per aver avuto coraggio”

Questo l’intervento svolto oggi in Consiglio comunale dalla presidente della commissione Pace Diritti umani Susanna Agostini (Pd)

“Grazie a Libera e a tante giovani giornaliste, attrici studenti abbiamo potuto rivedere il volto di Rossella Casini. Abbiamo potuto risvegliare la “luce” del suo giovane sguardo, del suo sorriso di studente universitaria. Abitava in Borgo la Croce al numero 2, con i genitori ed il Suo amore Francesco Frisina. Dobbiamo essere orgogliosi di lei e restituire la sua storia alla vocazione democratica della nostra città. Il Suo è stato un comportamento esemplare di contrasto all’omertà e all’ndrangheta. Auspico che questa nuova visibilità per Rossella Casini aiuti a revisionare un processo che non le ha reso giustizia. La proposta che voglio fare, è la creazione di un luogo simbolo che diventi un punto di forza per “insegnare/imparare a saper reagire”alla violenza e soprattutto alla violenza di genere. Una Casa dei diritti umani delle donne, come si chiama la casa delle donne di Roma. segue

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...