La storia

La libertà ha un prezzo, e questo prezzo è più alto per le donne, che per realizzare i propri desideri spesso sono costrette a scelte dolorose: i figli o la famiglia, il lavoro o l’amore, l’indipendenza o la “reputazione”. Ci sono luoghi e culture dove la scelta ha un prezzo insostenibile, sono le terre di mafia.

Raccontiamo una Storia, la Storia di una donna che questo prezzo è disposta a pagarlo.

Raccontiamo il suo viaggio verso la libertà

Raccontiamo una storia difficile e drammatica dove la consapevolezza diventa motore di cambiamento.

La raccontiamo con uno sguardo alle volte distaccato e ironico che rende ancora più evidenti i tratti quasi grotteschi della violenza e delle culture mafiose.

Lea, la protagonista del nostro spettacolo, raccoglie dentro di sè tante storie diverse ma uguali, ed è ispirata a Rossella Casini. Alla fine degli anni ‘70 si innamora di un giovane calabrese, come lei studente all’Università di Firenze; quando in Calabria viene ucciso il padre di Francesco, lei decide, come molte donne, di “salvare” l’amato. E’ che in quel contesto non si può salvare chi non vuole essere salvato. Se parli, muori. Non si fa. Nessuna donna può farlo.

Rossella vede questa realtà con i nostri occhi: dall’esterno, utilizzando una logica che non può funzionare in quei territori. La vede senza avere gli strumenti per decifrare segnali e regole. Senza capire chi è “il regista del film che sta vivendo”. E, soprattutto, pensa che sia sufficiente dare risposte “moderne” ad un mondo arretrato.

Il nome che abbiamo scelto è un evidente omaggio a Lea Garofalo; abbiamo però scelto di dare una “speranza” alla nostra storia: come scrive Renate Siebert “Bisogna batterli sulla qualità della vita, sulla ricerca di felicità, sull’amore”.

 

ULTIMO-DOMICILIO-SCONOSCIUTO-scheda-tecnica

2 thoughts on “La storia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...